sabato 31 dicembre 2016

Guida alla sopravvivenza: Harmaghedon





Guida per il Paradiso Terrestre


daydream-300x200
NOTA DELL’AUTORE : Le opinioni espresse in questi articoli non riflettono necessariamente tutti i punti di vista, ma hanno lo scopo di stimolare il pensiero e la discussione tra i Testimoni di Geova, nonché tra coloro che hanno lasciato questa religione. 
Da bambino, passavo un sacco di tempo con la testa tra le nuvole.
Una delle mie attività preferite era immaginare alternative alla noiose città e mi piaceva fantasticare di città fluttuanti tra le nuvole, castelli circondati da alte mura e con ponti e piranha nel grande fossato circolare. E, naturalmente, c’era la città sommersa. Credo che tutti amassimo immaginare una città sott’acqua.



Trovandomi poi catapultato (a malincuore) nell’età adulta, mi ritrovo a rivisitare questi concetti di infanzia e guardarli con una prospettiva più scientificamente consapevole. E non è un’attività piacevole.
Perchè?
Perché tendono ad esserci buone ragioni per cui non facciamo cose così interessanti come costruire delle città volanti. Si scopre che le città sono piuttosto pesanti. Non esiste alcuna opzione per generare in maniera sostenibile questo tipo di levitazione. E, se si utilizzassero dei razzi per mantenere la città in aria, come si farebbe con il carburante? Il carburante  aggiungerebbe peso alla città che si sta cercando disperatamente di tenere in aria, per non parlare dell’inquinamento dell’atmosfera che aumenterebbe ad un ritmo allarmante.
Ok, così abbiamo rottamato la città volante. Che dire del castello? Muri in pietra e scarso isolamento renderebbero il riscaldamento un po’ complicato, alimentare i piranha sarebbe un incubo e le alte pareti sarebbero funzionalmente inutili data l’assenza di regni in guerra. Ma, rimane la città sottomarina! Questo deve funzionare! Ebbene, scopriamo che anche l’oceano è troppo pesante. I circa 12 chilometri di aria pesano all’incircasolo quanto una colonna d’acqua alta 10 metri. Ciò significa che vivere sott’acqua in una grande cupola trasparente (che inoltre avrebbe costante bisogno del ricambio dell’aria) non va bene neanche.
Non fraintendetemi, non intendo distruggere l’immaginazione dei bambini. Per me, è stata una delle cose migliori della crescita. Voglio solo arrivare al punto che a volte le belle idee semplicemente non reggono il confronto con la logica e il buon senso. Questo è quello che penso della dottrina del Paradiso: una bella idea che è semplicemente incongruente con la realtà. E, purtroppo, la storia del Paradiso è piena di esempi di importanti dettagli che stridono con la realtà. Se considerati tutti nel contesto, il Paradiso sembra più l’immaginazione degli scrittori della Bibbia più che il piano divino di Geova Dio, come adesso vedremo.

Guida al Paradiso Terrestre

20ebc54ee9cf6d65204375ea24460f7f-300x225Prendendo le descrizioni del Paradiso direttamente da jw.org, troviamo:
Isaia 65:21-23 E certamente edificheranno case e [le] occuperanno; e certamente pianteranno vigne e [ne] mangeranno il frutto. Non edificheranno e qualcun altro occuperà; non pianteranno e qualcun altro mangerà. Poiché come i giorni dell’albero saranno i giorni del mio popolo; e i miei eletti useranno appieno l’opera delle loro proprie mani. Non faticheranno per nulla, né genereranno per il turbamento; perché sono la progenie composta dei benedetti di Geova, e con essi i loro discendenti.
Giovanni 5:28,29 Non vi meravigliate di questo, perché l’ora viene in cui tutti quelli che sono nelle tombe commemorative udranno la sua voce e ne verranno fuori, quelli che hanno fatto cose buone a una risurrezione di vita, quelli che hanno praticato cose vili a una risurrezione di giudizio.
Rivelazione 21:4 Ed egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi, e la morte non ci sarà più, né ci sarà più cordoglio né grido né dolore. Le cose precedenti sono passate.
La maggior parte delle descrizioni del Paradiso rientrano in queste o altre molto simili. Niente più guerre, povertà, malattie e morte. Gli esseri umani avranno pace, prosperità e la perfezione per il resto dell’eternità. E come,secondo jw.org, questo si realizzerà?
“Nel nuovo mondo Dio sarà a tutti gli effetti il Sovrano. Quanto sarà piacevole vedere la differenza rispetto a questo mondo sotto il dominio di Satana, dove l’uomo cerca di autogovernarsi. Alcuni potrebbero ritenere che l’indipendenza e un’irragionevole insistenza sulle preferenze personali siano estremamente importanti. Ma a cosa hanno portato? Rigettare la guida di Dio ha recato all’umanità sofferenze, infelicità e persino tragedie”
Il dominio di Gesù e dei 144.000 unti si suppone sia la soluzione magica a tutti i problemi che affliggono l’umanità, ma questo è praticamente tutto ciò che viene detto sulla questione. Poichè la debolezza umana e il peccato sono la causa di tutti i mali nel mondo, forse non è sorprendente che la Bibbia non contenga dettagli concreti su come sarà organizzata la vita nel Paradiso Terrestre, semplici esseri umani non avrebbero potuto farlo! Abbiamo visto che casino hanno combinato quando sono stato in carica! Tuttavia, questo lascia molte domande fondamentali senza risposta.

Paradiso, come funziona?

armageddon3-300x194
Immaginiamo, per amore della conversazione, che ci troviamo al giorno dopo l’Armageddon. Ce l’abbiamo fatta! Il sole splende su un luminoso nuovo giorno e solo i Testimoni fedeli sono rimasti vivi sulla Terra! La notte scorsa, però, è stato abbastanza straziante! Palle di fuoco piovute dal cielo hanno letteralmente ucciso tutti eccetto lo 0,11% della popolazione della Terra!
Adesso ci sono celebrazioni ovunque!
Ora ci sono circa otto milioni di Testimoni di Geova sparsi per la Terra. La maggior parte si trovano o si dirigeranno nelle principali città. Come possiamo provvedere il cibo a tutti? Pochissimi di loro sanno coltivarsi il cibo da soli. Suppongo che potrebbero andare nei supermarket, anche se il cibo andrà a male comunque in poco tempo. Le strade probabilmente sono un po’ bloccate dai detriti provocati dalla tempesta di fuoco, ma sono sicuro che in qualche modo si possono aggirare. Senza rifornimenti, le provviste nei supermercati probabilmente dureranno al massimo un paio di settimane. Ma non c’è da preoccuparsi! Geova ha provveduto agli Israeliti nel deserto con la manna. Sicuramente può provvedere al suo popolo adesso. Miracolo numero 1.
Senza persone del mondo rimaste ad occuparsi delle centrali a carbone e nucleari, il flusso di energia elettrica si arresterà in un paio d’ore. Questo decreterà la fine della rete fissa e dei telefoni cellulari. Tra le dimensioni della Terra e il non avere alcun mezzo di comunicazione a distanza diverso dalle urla, sarebbe un miracolo se due Testimoni fossero in grado di trovarsi in un ragionevole lasso di tempo. Organizzare il lavoro di pulizia mondiale sarà piuttosto difficile. Ma non c’è da preoccuparsi! Sono sicuro che Geova ci aiuterà a capire come incontrarci con gli altri! Miracolo numero 2
I corpi dei morti cominceranno a puzzare e attirare le mosche entro poche ore. Per non parlare dei miliardi di capi di bestiame, maiali e polli che rapidamente sfuggiranno alle loro gabbie e recinti e scopriranno che non hanno cibo. Ma non c’è da preoccuparsi! Sono sicuro che Geova ci aiuterà a sistemare i cadaveri e fornire cibo per tutti gli animali. Miracoli numero 3 e 4.
Le nostre auto non andranno molto lontano perchè avranno bisogno di carburante in un paio di settimane e le stazioni di servizio 24ore non dureranno molto a lungo. Anche se potessimo guidare lontano quanto volessimo non potremmo ancora attraversare i vasti oceani che separano i Testimoni dei vari continenti. Ma non c’è da preoccuparsi! Sono sicuro che Geova ci fornirà un mezzo per ovviare a questo problema! Miracolo numero 5
Le auto non sarebbero comunque di molto aiuto, le elettropompe che mantengono i tunnel asciutti non funzionano senza elettricità. Le gallerie e molti dei principali viali saranno inondati. Ma non c’è da preoccuparsi!Miracolo numero 6 
Molte delle città comunque sono in fiamme. Con tutte le tempeste di fuoco, e non essendoci i vigili del fuoco, le fiamme tenderanno ad espandersi. Ma non c’è da preoccuparsi! Nessuno tra il popolo di Geova sarà danneggiato da fuoco, esplosioni, strutture che crollano o la fusione incontrollata delle centrali nucleari senza personale. Miracolo numero 7
Diversi anni dopo Armageddon: Miracolosamente, mi sono incontrato con altri Testimoni della mia città. Ci sono circa 400 di noi. Ci siamo stabiliti vicino ad un fiume, ma dal terreno precedentemente urbano non cresce ancora nulla. Miracolosamente, abbiamo ancora abbastanza cibo e acqua e non ci sono problemi con gli animali che ora vagano liberi per le strade. Non c’è da preoccuparsi! Miracolo numero 8
Stanno iniziando a nascere bambini. I prossimi quindici anni non saranno facili. Con solo 400 di noi per il lavoro di smantellamento delle città e la costruzione di nuove strutture, senza attrezzi o esperienza, il lavoro sarà abbastanza lento. Ma non c’è da preoccuparsi! Sono sicuro che Geova darà inizio alla risurrezione molto presto! Miracolo numero 9
Diversi secoli dopo Armageddon: Abbiamo dovuto ricostruire la scienza da 0 ma abbiamo ricollegato i continenti! Adesso la città comincia a diventare un po’ affollata. E’ bello che non ci siano più malattie e morte e che i fedeli siano stati risuscitati, ma potrebbe essere necessario presto un nuovo pianeta. Ma non c’è da preoccuparsi! Miracolo numero ???

“A Dio ogni cosa è possibile”

dontaskme-300x200
Spero che questo racconto abbia fatto capire cosa voglio dire. E’ cosa buona e giusta parlare dell’amore e della potenza del vostro dio, ma quando si inizia a parlare nello specifico di come verranno risolti i problemi, diventa abbastanza evidente che si sta parlando di miracoli.
Ma sicuramente i miracoli non sono al di fuori della portata di ciò che Dio può fare, no? Dopo tutto, Matteo 19:26 dice che: “A Dio ogni cosa è possibile”. Ma ancora una volta si pone la domanda fondamentale: come?
Può essere che “A Dio ogni cosa sia possibile”, non sta a me dirlo.
Ma trovo difficile credere che Geova avrebbe spiegato nei minimi dettagli la creazione degli esseri umani (Genesi 1), abbia spiegato i suoi piani per liberare gli israeliti dalla schiavitù in Egitto (Esodo) e la progressione dei futuri governi del mondo da Nabucodonosor in poi ma poi stranamente sorvoli su come funzionerà la vita nel paradiso. Se non vi è alcuna spiegazione logica per come tutto questo dovrà avvenire, allora possiamo solo concludere che Geova agirà miracolosamente.
Quindi, non analizzabile scientificamente.
Ma questo punto di vista solleva comprensibilmente alcuni problemi. Per esempio, date un’occhiata all’articolo su jw.org che discute le ragioni per credere nell’esistenza di Dio. Quali sono alcune di queste ragioni?
“L’esistenza di un universo ordinato che ospita la vita addita l’esistenza di un Creatore”
“La Bibbia riporta profezie dettagliate scritte con secoli di anticipo che si sono avverate nei minimi particolari. ”
Per tentare di spiegare alcuni aspetti del paradiso, abbiamo dovuto stabilire che Dio opererà miracolosamente. Ci si aspetta quindi che crediamo che la scienza e la logica *possano* essere usate per sostenere l’esistenza di Geova Dio, ma che non possiamo usare la stessa scienza e la stessa logica per mettere in dubbio qualsiasi aspetto delle Sue promesse? Io, per esempio, sono estremamente sospettoso di questo doppio standard.

“Niente panico”

61vKqiyxqSL._SL1500_-300x300Proprio come le città fluttuanti, i jetpack e le città sottomarine delle mie fantasie infantili, anche il Paradiso è una bella idea. Mi piace di tanto in tanto immaginare un mondo paradisiaco senza più sofferenze, dolore o morte.
Ma alla fine, il Paradiso è proprio questo: una nozione astratta di come il mondo ci piacerebbe che fosse che però mostra scarso accordo con la scienza e il buon senso comune. E fino a quando Geova non riterrà opportuno di comunicare eventuali piani più specifici per la Terra attraverso il Corpo Direttivo, preferisco mettere la promessa del Paradiso da parte.
Non tutto è perduto, però. Per quanto si possa trattare di un luogo comune, il mondo è pieno di cose meravigliose proprio qui e adesso,  da non perdere. Quindi, facciamo in modo di non perderle.

86 commenti:

  1. Grazie Victor anche per questa traduzione, non sono domande nuove, penso che tutti noi nel corso della nostra vita teocratica ce le siamo fatte e sicuramente la soluzione magica è un miracolo dopo l'altro come viene fatto notare. Voglio condividere un problema non da poco, sulla frase -edificheranno case-. Io sono reduce dalla costruzione di una casa, anzi non ho ancora finito del tutto, ci vogliono anni, ma il punto è che per forza di cose ho dovuto imparare diversi mestieri in quanto ci è stata consegnata al grezzo perchè l'impresa nel mentre è fallita, ora non immaginavo minimamente quale quantità e varietà di materiali ci vogliono, contando anche utensili ed elettroutensili necessari, che li possiamo tranquillamente trovare nei grossi centri per l'edilizia o i brico vari. Chi ha partecipato ai lavori di costruzioni delle sale del regno può capire dove voglio arrivare. La tecnologia ci ha abituati ad avere tutto facile e pronto, ma sfido chiunque a costruire un semplice chiodo di ferro dal nulla. Già solo estrarre il ferro è una difficoltà mica da ridere. Non parliamo poi di materiali più complessi e macchinari vari. Tutto quanto troviamo nei negozi arriva da fabbriche che si riforniscono da altre fabbriche, che comprano i macchinari per le lavorazioni da altre fabbriche.... Ma chi lavorerà in fabbrica o nelle miniere nel paradiso? A meno che un altro grande miracolo farà trovare tutto pronto e fatto nei Brico del Regno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... erano discorsi che facevo con tanti fratelli che, sinceramente, parlando del nuovo mondo facevano ragionamenti molto simili alle città volanti e sommerse dei bambini. Di solito si pensa "farò questo farò quello, viaggerò in lungo e in largo". Si ma io pensavo: i vestiti te li cucirai da solo? Se si, la materia prima per i tessuti? Allevi da solo i bachi da seta? E l'ago per cucire (no fabbriche niente macchine da cucire) dove lo prendi? Vuoi viaggiare? E come, a piedi o a cavallo? I medici non saranno necessari, altro cavallo di battaglia. Ah no? E le partorienti? Tutte a casa come gli antichi? Ma se cadi dalla scaletta mentre stai dipingendo casa (su una scala che non so da dove viene e con pennelli e pittura che non so come ti sei procurato) cos'è... non puoi romperti una gamba? La risposta: "poi saranno aperti nuovi rotoli". Insomma un enorme "BOOOOH" + "INTERVENTO MIRACOLOSO". Per essere sostenibile, per come siamo arrivati a vivere oggi dopo millenni di progresso, e non regredire all'età della pietra il paradiso dovrebbe essere una sorta di sistema moderno occidentale, senza le storture chiaramente, e senza malattie, vecchiaia e criminalità. Ma, anche in questo caso, chi è che vorrebbe lavorare in miniera o in fabbrica per fornire materiali e attrezzature invece di lavorare in un ufficio??? Insomma, ci siamo capiti...

      Elimina
    2. Hahahahah, queste riflessioni mi fanno ricordare la mia infanzia, ero convinto che solo io ero un essere umano e tutti gli altri uomini e donne dei robot :))))
      La mente, la fantasia, la capacita con qui si crede, il desiderio, la convinzione, se non si sta attenti trasformano le nostre fantasie,percezioni, e le proiettano come realta nella nostra mente, e li sono reali, ma solo li!! Ma il mondo di fuori ha una sua realta, e di certo non si assoggetta alle nostre fantasie o desideri, o ciò che vorremo o siamo convinti, e di questo dobbiamo prenderne atto, perche poi come detto sopra, ci si scontra con un mare di incongruenze, illogica!!

      Elimina
  2. Mi sono sempre posta queste domande e l'ho sempre girate agli anziani o al viaggiante di turno. Mi hanno sempre risposto che a Geova tutto è possibile e che nel futuro si sarebbero aperti "nuovi rotoli".
    Chissà perché mi vengono in mente i rotoli di carta igienica. Forse perché si troveranno tutti nella cacca?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah. Scherzi a parte ovviamente ti invitano a non soffermarti su queste domande e pensare invece a tutte le cose belle che potrai fare, perché se inizi a razionalizzare, come l'articolo, quella che dovrebbe essere la vita nel paradiso terrestre forse inizi a renderti conto che c'è qualcosa che non quadra.

      Elimina
  3. Perché mai Geova dovrebbe rovinare la terra? Lui metterà in rovina QUELLI che rovinano la terra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioè? Vero, non ho capito il senso del commento.

      Elimina
  4. Per vivere serve poco non facciamo l'errore di non apprezzare ciò che Geova ci provvede.
    Prima di interrogarsi come sara il futuro paradiso interroghiamoci su come fare ha mantenere le nostre vesti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un tuo punto di vista, legittimo per carità, ma non hai capito il senso dell'articolo.
      CI SI DEVE interrogare su come sarà la vita nel paradiso. Visto che come dici tu bisogna "mantenere le vesti" il paradiso futuro influisce sulla vita di adesso.
      Ma, dato che non è possibile arrivare ad una spiegazione razionale di come funzionerà la vita nel paradiso, c'è il grosso rischio che il paradiso terrestre sia solo frutto della fantasia degli scrittori biblici o un futuro mal interpretato dalla wt.
      Stando così le cose, è una bella scommessa aspettare il paradiso.

      Elimina
    2. Con le "ali di pietra" si fa fatica a volare, anche solo con la fantasia... :-)

      Elimina
  5. Che poi il paradiso terrestre come ricompensa per i tdg, non esiste neanche nella Bibbia! Conosco molto bene i versetti che la wts usa come base, ma in realtà esse non parlano affatto di un futuro paradiso terrestre!! Che poi la wts si rifà al fatto del giardino di eden, e che quindi sarà ripristinato, ma questo lo pensa solo la wts, il problema è che lo insegna come verità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mammamia che tasto hai toccato ;o)
      Non volevo dirlo.. eheheh

      Elimina
    2. La storia della ricompensa in un giardino terrestre (paradiso) è semplicemente ridicola, priva di ogni base, anche biblica. Mi piacerebbe un confronto faccia a faccia su questo tema con i membri del corpo direttivo, sarei curioso sulle loro capacità di arrampicata su gli specchi!

      Elimina
    3. x Fabry: Quante pagine ha la bibbia? Diciamo oltre mille, (la tnm 1500) e guarda caso un argomento che è il fulcro della speranza per l'umanità.... cioè il paradiso sulla Terra.... in quante pagine se ne parla? Due? Interpretandole poi, tanto è vero che solo i tdg lo hanno capito? Non ho altre domande Vostro Onore.

      Elimina
  6. Ogni religione ha il suo paradiso ....che sia sulla terra che sia in cielo, che dove sia , l importante che non si vive come si vive adesso.....che non è vivere, ma è solo un campare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche le città volanti sarebbero più belle delle città normali, ma questo non le rende reali.

      Elimina
    2. Per riflessivo. Concordo.. Vivere cosi come si sta vivendo adesso non è affatto vivere. Il Creatore è un Creatore Amorevole Onnipotente e Buono?. Esiste?. E allora che intervenga affinché tutti abbiano dignità di vivere e di vivere bene non di sopravivvere nelle migliori delle ipotesi con le ansie del domani. Solo in pochi e guarda caso coloro che hanno creato i disastri sembrano avere le agiatezze della vita. In apparenza.. Per quanto non mi interessino le agiatezze ma l'uguaglianza e la dignità per tutti.

      Elimina
    3. Per riflessivo. Concordo.. Vivere cosi come si sta vivendo adesso non è affatto vivere. Il Creatore è un Creatore Amorevole Onnipotente e Buono?. Esiste?. E allora che intervenga affinché tutti abbiano dignità di vivere e di vivere bene non di sopravivvere nelle migliori delle ipotesi con le ansie del domani. Solo in pochi e guarda caso coloro che hanno creato i disastri sembrano avere le agiatezze della vita. In apparenza.. Per quanto non mi interessino le agiatezze ma l'uguaglianza e la dignità per tutti.

      Elimina
    4. E alle due domande che hai posto... hai dato una risposta positiva? Se si, in base a quali fatti?

      Elimina
    5. (Ax80) "Creatore"... A questo proposito posto di seguito un articolo pubblicato su "Le Scienze", http://www.lescienze.it/news/2016/05/30/news/cometa_67p_churyumov-gerasimenko_amminoacidi_glicina-3107328/ I mattoni della vita sono stati trovati su un asteroide, al completo. L'articolo dice che sono state raccolte prove "inequivocabili". La comparsa della vita? Senza le ristrettezze del fattore tempo, chissà... Mi spiego meglio: quante possibilità avremmo di fare un sei al superenalotto giocando una sola schedina? Praticamente quasi nessuna. Ma se questa stessa schedina la giocassimo ogni giorno, per cento anni di seguito...? Figuriamoci per eventi che comprendono miliardi di anni, allora... Potrebbe essere una semplice probabilità statistica. Con intere ere a disposizione, sarebbe plausibile. Condizionale d'obbligo. Come ripeto io non ho più certezze. E non voglio averne. Non esiste una verità assoluta.

      Elimina
    6. Dio vuole abolire il male, e non può; oppure può, ma non vuole; oppure non può e non vuole. Se vuole, ma non può, è impotente. Se può, ma non vuole, è malvagio. Ma se Dio può e vuole abolire il male, allora perché c'è tanto male nel mondo?
      (Epicuro)

      Mi sto rendendo sempre piu' conto che e molto piu' complicato credere in un creatore come ce l'hanno sempre insegnato che ( e il credere in un dio) che in qualsiasi altra teoria!
      Il credere in un dio per il tutto crea un enorme complicazione in ogni direzione lo si voglia guardare, e molto piu' semplice credere che il tutto c'e' perche il tutto e' il creatore!

      Elimina
    7. Anche quell'altro paradosso logico era interessante:
      "Se Dio è onnipotente, può creare un essere più potente di lui?"
      Si, allora non sarebbe più onnipotente.
      No, allora non è onnipotente.
      Insomma...

      Elimina
    8. Infatti, se si usa la formula dio per spiegare ciò che non si comprende, tanti non si rendono conto, ma cosi facendo si sta accettando qualcosa ancora molto piu complicato per spiegare il meno complicato, la figura dio onnipotente, buono, onnisciente fa a pugni con ogni logica!! Di una cosa sono sicuro, quello che vedo e posso misurare va contro l'esistenza di quello che si crea (dio) per spiegare il meno complicato

      Elimina
    9. in realtà non mi voglio neppure dare la risposta alle due domande. oggi come oggi dico se esiste interverrà se non esiste mettiamoci l'anima in pace e cerchiamo di non fare al prossimo il male che non vorremo ci facciano.

      Elimina
    10. Non si finirebbe più , perchè ad ogni risposta ce sempre una domanda ....nessuno ha una risposta definitiva.

      Elimina
    11. Infatti, se uno vuole crede, crede in cio' che sente di dentro, ma deve prendere atto che e' una cosa personale, in assenza di prove non si puo insegnare un qualcosa come una verità assoluta, ognuno e' libero, ma la liberta di credere riguarda se stessi, oltre questo confine bisogna andarci cauti e rispettare il pensiero altrui, come si deve rispettare chi crede!

      Elimina
  7. Tesla ha scoperto l'antigravita'.
    Come le frequenze che il cervello adopera.
    Tutte le leggi fisiche sono state poste da un creatore.
    Negarne l'esistenza non ci cambia la vita
    ora.
    Ma non si può negare che le qualità di
    GEOVA sono scritte nella coscienza.
    La giustizia e l'ordine si rispecchiano
    quando mostriamo amore e rispetto verso
    le persone, rispettiamo gli impegni, siamo Ordinati, facciamo il bene, rispettiamo l'ambiente e ci laviamo.
    Chi ci ha insegnato tali cose?
    Non ci auguriamo condizioni migliori per le persone che soffrono?
    Se romani 13:2 dice che" chi si oppone all 'autorità si mette contro la disposizione di Dio" e "continua a fare il bene e ne avrai lode " indica una giustizia costituita da Dio.
    Se uno vuole escludere Dio può farlo.
    Geova ha dato il libero albitrio agli uomini.
    Satana ha costituito BABILONIA LA GRANDE
    per avere assoluta adorazione visto che non riuscirà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Babilonia la Grande comprende anche l'organizzazione per cui tu ti dai da fare, che insegna anche lei false dottrine e disassocia chi non è d'accordo. Neppure la chiesa cattolica oggi fa queste schifezze, ognuno è libero di entrarne ed uscirne. Invece i farisei della tua organizzazione legano gravi carichi sulle spalle degli uomini ed essi stessi non li vogliono muovere neppure con un dito.
      Essi si credono unti e di andare a vivere nei cieli, e tu ti illudi che arrivi un nuovo mondo che distrugga tutti e faccia vivere solo i TDG. Invece sia tu che i tuoi cari unti, tra 60-70 anni, sarete con me e milioni di altre persone sottoterra... questa è la triste verità !

      Elimina
    2. "Tutte le leggi fisiche sono state poste da un creatore... Ma non si può negare che le qualità di GEOVA sono scritte nella coscienza". Potrei anche essere d'accordo, se solo mi portassi delle prove a sostegno di queste dogmatiche affermazioni.
      "Se uno vuole escludere Dio può farlo". Io la metterei invece così: "Se uno vuole includere Dio può farlo". L'importante è non schiavizzare gli altri con la scusa di essere gli unti del signore o assumere posizioni negazionistiche di fronte a verità scientifiche o storiche perchè contrastano con la dottrina.
      P.S. Riguardo al libero arbitrio... non so cosa intenda il dio di cui parli come libero arbitrio: "o mi ubbidisci o muori". Insomma tanto libero non mi sembra 'sto arbitrio.

      Elimina
    3. Piacerebbe anche a me conoscere le basi: tutte le leggi fisiche sono state poste da un creatore! Chi asserisce con quale base lo fa? La base del concetto che risponde a le sue vedute di una certa armonia che risponde alle sue carenze conoscitive ed più facile,per spiegarle pensare che dietro di esse ci sia un inventore di tali leggi? Mi ricorda un po le antiche divinità create per spiegare fenomeni naturali come terremoti, vulcani,aurore boreali,ecc...

      Elimina
    4. Infatti la religione è stato il nostro (intendo come razza umana) primo rozzo tentativo di spiegare il mondo intorno a noi.

      Elimina
    5. La cosa che un po mi fa sorridere, ma più che altro mi lascia perplesso è che tanti accettano e credono in qualcosa assente della più piccola prova, priva di base, in dimostrabile che ci devi credere per fede, ma escludono per amore di ciò che vogliono credere privo, ma proprio senza un granello di prova, di fatti scientifici come l'evoluzione che è evidente, anche se c'è tanto ancora da fare, ma questa è scomoda perché non coincide con ciò che credono!Quindi il ragionamento è questo: l'evoluzione è solo teoria perché mancano degli anelli, ma dio esiste perché io ci credo!! Assurdo ma è cosi.

      Elimina
    6. Che poi l'evoluzione non è una teoria nel senso che è campata in aria.. Basta informarsi su cosa si intende per "teoria scientifica", che è diverso dalla teoria del parlato comune. Purtroppo la wt gioca sull'ignoranza. Anche io una volta andavo a dire in giro "ma l'evoluzione è solo una teoria vuol dire che non è dimostrata". Ora mi rendo conto delle brutte figure che facevo. Vergogna!!!

      Elimina
    7. Tanti tdg credono che l'evoluzione quella che insegna la scienza in tal campo siano le informazioni che da la wts su di essa, come dici tu, sfrutta l'ignoranza! Un esempio banale, semplice: l'uomo discende dalla scimmia! Ma questo in realtà è ciò che insegnano (compresa la wts) le religioni sull'evoluzione, ma non le scienze dell'evoluzione biologia ecc.. ci sarebbe tanto da dire!!

      Elimina
    8. x Ali: dici che non si possono negare le qualità insite nell'uomo e ti domandi chi ci ha insegnato l'ordine, amore giustizia ec.. La risposta è molto semplice, è stata la società civile con valori tramandati fino ai nostri genitori. Le prove le puoi trovare leggendo la storia di Kamala e Amala, due bambine cresciute con i lupi che hanno molto faticato ad essere reinserite nella vita sociale, tanto che chi le ha trovate, si è domandato se non sarebbe stato meglio lasciarle nella giungla.

      Elimina
  8. C'e' solo un problema se la vita così
    come la conosciamo è complessa, come si fa ha credere che l'andare del tempo abbia come risultato l'evoluzione delle
    specie? e l'evoluzione di un numero infinito di specie che costituiscono gli
    abitat?
    Non è ragionevole credere a ciò; è enormemente più ragionevole credere in un
    creatore, anche perché la "scienza "della
    probabilità è una scienza inesatta e in attendibile.
    Quante probabilità ci sono che esca un numero al lotto? 5 su 90.
    E dopo che non è uscito per 1000 volte?
    Sempre 5 su 90.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, e il creatore perfetto chi l'ha creato?

      Elimina
    2. x Ali: Ma che stai a dire? Il calcolo delle probabilità è una scienza ben definita, studiati la curva di Gauss, ci sono milioni di persone che vivono grazie ai calcoli su statistica e probabilità, il premio che paghi per assicurare l'auto, la posologia delle medicine che si prendono. Eppure tu vuoi credere che esca un creatore che in 2000 anni (o più) non è uscito neanche una volta.

      Elimina
    3. Ma che stai dicendo!!! Non è così che funziona l'evoluzione. È tutto fuorché un processo casuale!! Ma quale scienza delle probabilità!!! Studia un po' prima di avventurarti in simili affermazioni!!

      Elimina
  9. Il fatto che io non riesco a risponderti NON DIMOSTRA CHE DIO NON ESISTE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cosa c'entra l'evoluzione con l'esistenza di dio?

      Elimina
    2. Ali di Pietra, forse non hai capito, per quanto mi "riguarda" qui credo che nessuno escluda questa possibilità, semplicemente si sta dicendo ciò che appare, ciò che si può misurare, logico e su cui si ha elementi per poter fare un certo tipo di affermazioni, ora l,detto questo, è evidente che l'idea di un creatore dietro il tutto, è essa stessa priva di basi scientifiche misurabili e logiche, si crede per fede, e questo la dice lunga sulla sua probabile esistenza, per lo meno quel dio che ci è stato insegnato! Per me dio potrebbe essere l'insieme, l'universo ecc. Ma siamo in un campo minato, Quello che si può fare è basarsi su ciò che è misurabile, e mi spiace ma il dio che ci hanno insegnato non lo è, è frutto dell'immaginazione umana, e ne rispecchia tutti i suoi difetti! ! Per il resto, come ti è già stato consigliato, dovresti aplicarti, nello studio delle tematiche scientifiche, sia in campo evolutivo, ma specialmente in biologia abiogenesis, biogenesis, insomma bisogna usare il cervello per capire, si deve scavare in tutti i campi, faticare per avere delle risposte, capisco che è più facile avere delle risposte preconfezionate dalla religione, non bisogna sforzarsi tanto,dove vi è il complicato si tira fuori dio sa cappello magico!!

      Elimina
  10. Ali di Pietra, la scienza delle possibilità può essere limitata solo se gli dai un tempo come fai tu e tanti altri,che aime, questo è un limite! Ma quando levi il fattore tempo, tutto è possibile, perché non c'è un limite alle possibilità e se ci pensi bene siamo noi che mettiamo i limiti e misuriamo lo scorrere degli eventi in ore,giorni ,anni,secoli milleni, milioni, ecc, ma esso in realtà non esiste!!! Quindi quando hai l'infinito, non scadenze tutte le combinazioni anche una su un miliardo, quel uno senza fattore tempo è possibile!! Bisognerebbe aprire solo la mente! La religione la uccide, purtroppo!! Poi come ti hanno già fatto notare, perché il meno complicato richiede un creatore per poter essere, e il più complicato invece no? Assurdo non si accetta una cosa per la sua complessità senza crearne unal'atra più complessa per spiegarne la prima! Ma a questo punto potrei usare anche io il tuo sistema: il tuo creatore (dio) un essere così potente,intelligente, deve non può essere frutto del caso, ci deve essere una mente che lo ha creato, e così via!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma non confondiamo l'esistenza di dio con l'evoluzione. Inoltre l'evoluzione non c'entra con le probabilità e la casualità. Risponde al preciso meccanismo di causa ed effetto. Se ci si informa un po su quello che realmente è il processo evolutivo, e si lasciano stare le idiozie che scrive la wt....

      Elimina
    2. Concordo Victor,la mia era solo una precisazione del fattore probabilità. Che non è il caso sul meccanismo evolutivo, che risponde non in modo casuale, basterebbe studiare bene l'evoluzione, ma non dai libri o pubblicazioni della wts!!

      Elimina
    3. x Victor: La statistica in parte ha a che fare con l'evoluzione, la legge di Hardy-Wienberg aiuta a comprendere i processi di trasmissione genetica da una generazione a quelle successive tenendo conto dei fattori che modificano l'equilibrio, cioè mutazioni vantaggiose che hanno la meglio su quelle sfavorevoli. La resistenza agli antibiotici è un esempio attuale e moderno di evoluzione, senza aspettare i grandi numeri (milioni di anni) della scienza delle probabilità.

      Elimina
    4. Certo, la materia è ampia e affascinante. Quello che mi premeva sottolineare è di non confondere la statistica con la casualità. Non c'entra niente il caso con l'evoluzione, con buona pace di wt e tutti i bigotti che sproloquiano su cose che non conoscono. Non c'entra niente l'evoluzione con l'ateismo, vi sono scienziati che riescono a conciliare il credere in dio e processo evolutivo. Quello che si deve accettare è che l'evoluzione È un fatto scientifico, quello su cui gli scienziati discutono e studiano sono i vari processi evolutivi non SE questa sia reale o meno (e la wt disonestamente cita a metà questa cosa per dire che anche nella stessa comunità scientifica vi è dibattito sull'evoluzione se sia reale o no... Falso). E l'abiogenesi é un affascinantissimo campo di ricerca che potrebbe spiegare anche l'evoluzione nel campo della chimica, e quindi arrivare a spiegare la formazione del DNA.

      Elimina
    5. Esatto Victor, molti studiosi della materia danno per certa l'evoluzione, pur non escludendo che una scintilla iniziale sia stata fornita da un creatore, cosa che anche io non mi sento di escludere, non capisco perchè la WTS si sia incaponita con la teoria della creazione pura.

      Elimina
    6. Non soltanto "molti", così pare che sia 50 e 50 ;o).... È accettata dalla comunità scientifica. Punto.

      Elimina
    7. x Victor: i "molti" era riferito a coloro che non escludono ci possa essere stata una scintilla divina iniziale, tipo Zichichi, si chiama evoluzione teistica, mentre rifiutano quella spontanea, darwiniana, poi tra i molti ci sono i possibilisti che non prendono posizioni, mentre tutti gli altri, è naturale la sostengono. E' in pratica la veduta cristiana della Chiesa C. dove viene sostituito il caso, con Dio. Ognuno è libero di credere a uno o l'altro, ma almeno non si va contro le scoperte scientifiche e
      paleontologiche come fa la WTS.

      Elimina
  11. qua non si tratta di definire l'evoluzione di una specie ma il fatto che esista una infinita varietà di specie animali e vegetali batteri e virus.
    Esiste una simbiosi e un habitat per le specie diverse.
    Queste cose dimostrano l'esistenza di un creatore.
    Comunque la legge dell 'entropia dimostra che da un ordine inferiore non può scaturire un ordine superiore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto quello che dici è stato spiegato dagli studiosi. Il fatto che tu non conosca la materia e non voglia accettare l'evidenza dei fatti dimostra solo il tuo grado di indottrinamento, non che dio abbia creato tutto come lo vediamo.

      Elimina
    2. x Ali: simbiosi e habitat sono forse qui sulla Terra perchè tra gli infiniti pianeti questo era uno dei pochi con le giuste caratteristiche adatte a ospitarli, solito esempio che faccio, L'Australia è piena di flora e fauna che sono velenosi, perchè l'ambiente senza la presenza dell'uomo lo ha permesso. Sugli ordini superiori, vai a vedere le immagini di un enorme esagono che si è creato su Saturno, e ripreso dalla sonda Cassini, è un piccolo esempio come dai moti caotici si può sviluppare ordine.

      Elimina
    3. (Ax80) X Ali... Leggi con imparzialita' e apertura mentale questo articolo, poi se vuoi dicci come lo spieghi http://www.lescienze.it/news/2016/04/26/news/fringuelli_darwin_gene_dimensione_becco-3065222/ Qui parliamo di realtà provata, osservata e osservabile aldilà di ogni dubbio. Un'evidenza è un'evidenza. C'è poco da aggiungere. E quel "poco" è un'arrampicata sugli specchi.

      Elimina
    4. L'evoluzione, e' scientificamente dimostrabile, e' realta', bisogna studiare, e accettare la verità, l'evidenza, anche se non ci va bene, perche magari va a intaccare il nostro credo, la nostra fede, ed e' quest'ultima il vero problema!!
      Si ha dificolta ad accettare il vero proprio per via della formazione religiosa, che non vogliamo demolire, anche se ci accorgiamo che ciò in cui abbiamo sempre creduto, non corrisponde a verità, ma si cerca con interpretazioni, e chiusura mentale di demolire tutto ciò che va contro il nostro credo, in pratica si vive in un mondo di fantasia, o forse, meglio di falsità, perche si accettano le menzogne piuttosto che la verità.
      Prove semplici di evoluzione in atto, facili da capire, ovviamente per chi cerca la verita!
      http://paul.sitiwebs.com/Esempi_di_evoluzione_in_atto.php

      Elimina
    5. x Ax80: esatto, un altro esempio di evoluzione rapida sono le modificazioni genetiche degli animali che vivono intorno a Chernobyl, hanno già sviluppato geni per resistere alle radiazioni, e antiossidanti, tanto che li stanno studiando per trovare nuove cure, ora se questo succede in 30 anni, figuriamoci in ere di milioni di anni.

      Elimina
  12. anonimo italiano25 aprile 2016 01:46

    Quando si parla di fede... è perché qualcuno crede.
    Penso sia quasi inutile discutere più di tanto sull'argomento, sta comunque di fatto che certe cose che si pensavano impossibili ora sono di dominio pubblico: onde radio, programmi televisivi, computer, viaggi spaziali. Se Dio vorrà un paradiso terrestre verrà ripristinato, d'altra parte se dio non esiste o non si interessa di noi nulla accadrà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La fede è un fatto personale e io lo rispetto. Credere che dio porterà un paradiso è un fatto personale e io non ho nulla da dire. Negare evidenze scientifiche, storiche e mediche no... siamo nel 2016 e dobbiamo lasciarci alle spalle l'oscurantismo religioso.

      Elimina
  13. Non mi sembra assolutamente che i fringuelli di Darwin dimostrino la"evoluzione. Si tratta piuttosto di caratteristiche che fanno già parte delle variabili che sono già scritte nel DNA delle creature.
    Il sopraggiungere di eventi esterni favorisce un adattamento. tutto qua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (Ax80) Hai detto bene, "adattamento". Ti sei risposto da solo/a. Le mutazioni dimostrano l'evoluzione, perché di mutazioni si parla. Esistono tantissime evidenze scientifiche che in quanto tali non posso essere ignorate. A meno di rimanere nella bolla di ignoranza e superficialità con cui la wts tratta questi argomenti. Lì il discorso cambia. Ma è un voler chiudere gli occhi. Attenzione, io credo in dio, non sono ateo. Non necessariamente l'evoluzione lo esclude.

      Elimina
    2. Esatto! E il DNA è alla base di TUTTE le forme di vita. Non c'è una barriera magica che impedisce, in milioni di anni e attraverso i meccanismi di riproduzione e selezione naturale, la speciazione.
      Ora l'ho detta in maniera semplicistica, ma fin quando leggi solo giornaletti WT non ti accorgerai mai di quanto vasta e affascinante sia la materia e la conoscenza scientifica a nostra disposizione. E di quanta ignoranza e oscurantismo religioso siamo stati vittime.
      E come ha detto Ax80, per chi vuole credere, l'evoluzione non necessariamente esclude dio. Certo, esclude la WT perchè devi credere alla sua intepretazione letterale del racconto della genesi. Ma allora qui siamo nel campo della devozione all'uomo, non a dio.

      Elimina
  14. Non credo nell'evoluzione, credo che tutte le variabili possibili siano già scritte in partenza
    quando Geova ha creato le specie.
    Lo dimostrano le razze umane esteriormente diverse, interiormente uguali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dimostra nulla... La realtà è l'evoluzione... Poi tu puoi credere quello che vuoi... Figurati che c'è gente che crede che la terra sia piatta

      Elimina
  15. Resta il fatto che la razza umana è sulla terra da 6000 anni; certo le condizioni della terra prima del diluvio
    erano diverse e l'uomo viveva più a lungo; c'è stata l'ibridazione con i demoni; ad opera dei nefelin costruzioni in pietra gigantesche.
    Si perché l'intento dell 'oppositore avere il dominio completo dell'umanità; stesso intento che ora ha istituendo Babilonia la grande e il nuovo ordine mondiale. ...
    Diversamente a quanto affermato dalla WTS Babilonia la grande non è ancora caduta. ...
    Qua non si tratta di difendere un'organizzazione si tratta di mostrare rispetto nella parola di Dio.
    Vero che diverse volte anche le espressioni degli esseri umani rispecchiano la volontà di Yah.
    Romani 13 :1-4 dice che anche i governi e le leggi sono
    una disposizione di Dio, perché mettono in pratica principi biblici a tutela della libertà e della convivenza delle persone.
    Ma Satana desidera istituire un potere assoluto e assoluta adorazione a lui (2 tessalonicesi 2:3-10)
    tutto perché desidera vincere la contesa universale.
    Siamo stati fatti per aprezzare la creazione e dare gloria a Geova, l'adorazione pura
    degno sei o GEOVA perché tu creasti tutte le cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 6000 anni? Balle, ormai è evidente che sono fesserie... ci sono reperti umani di 10.000-50.000 anni fa,,,

      Elimina
    2. CHE COOOOOSA?????? 6000 anni???? che sarebbero per giunta un "fatto"... ragazzo mio, ma dovresti tornare alla scuola elementare!

      Elimina
    3. x Ali: Diluvio? Ci sono oltre 100 commenti su questo blog sul tema dei carotaggi e del diluvio. Credere che l'uomo è presente solo da 6000 anni è dare uno schiaffo a migliaia di paleontologi seri che dedicano la loro vita a scavare e cercar reperti, guarda che le tecniche si sono molto raffinate dai tempi degli esempi WTS anni '80.

      Elimina
    4. Potrebbe essere valida la teoria di biglino .....una razza primordiale che però sia stata geneticamente ( dna ) modificata dagli elohim ....resta però il problema chi ha creato la razza ( o le razze ) originali ?

      Elimina
  16. Non so cosa dimostrano i carotaggi certo non dimostrano che l'uomo è sulla terra da più di 6000 anni.
    Per quanto riguarda il diluvio e la creazione non si può dire che siano cose campate sul nulla.
    Anche perche la bellezza insita nella creazione dimostra l'esistenza di un creatore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimostrami che il diluvio sia reale, la creazione e che l'uomo abbia 6000 anni. Certo non posso credere che tu pretenda di cavartela con "la bellezza". Ma sei serio?

      Elimina
    2. x Ali: Stiamo sbagliando a risponderti, tu troverai sempre una risposta evasiva, alla fine, come molti, dirai che i carotaggi li ha modificati satana per sviare le persone. Fatti coraggio, sei come quelli che escono dal cinema dopo aver visto un film penoso, e dato che è dura ammettere di aver speso 10 euro per una ciofeca, dicono beh, non era poi così male, un film che se visto in tv cambieresti canale dopo pochi minuti, ecco la buona notizia per te è che un giorno riuscirai a vedere le cose come alla tv.

      Elimina
    3. (Ax80) Ali, rispetto la tua opinione, pur avendone ormai preso le distanze da tempo. Come ho già detto io non sono ateo, lo sono rispetto al dio insegnato dalle religioni. Credo che l'evoluzione possa conciliarsi benissimo con quella "causa prima" che ha dato origine a tutto, comunque la si voglia chiamare. Una cosa che però non concepisco è voler continuare a negare le schiaccianti evidenze scientifiche. O meglio, in parte lo comprendo, perché lo facevo anch'io. Per questo ti dico di aprire la mente e studiare con obiettività tutte le risorse che abbiamo a disposizione in questo senso. Ripeto, la wts ha sempre affrontato questi temi molto superficialmente, giocando su pregiudizi e ignoranza e alimentando luoghi comuni, in particolare sull evoluzione, che partono da presupposti sbagliati. Quanto alla "bellezza" della creazione siamo d'accordo, buona parte lo è. È straordinaria. Anche qui però dipende dal punto di vista, cancellando e dando spiegazioni campate in aria sulle "parti scomode", difficili da accettare. Mi spiego meglio: alcuni tipi di insetti che depongono le uova nel corpo della vittima lasciando che le larve si cibino del suo stesso corpo, consumandolo lentamente, come lo concili con "l'amore"...? Un leone che sbrana la sua preda infliggendogli molta sofferenza, è "amorevole"...? E non mi dire che un tempo i leoni mangiavano la cicoria, perché è un altra delle castronerie più assurde. E si potrebbe continuare all'infinito. Come vedi, alcuni aspetti della "creazione" non sono poi così belli. Dobbiamo saper rispondere anche alle domande scomode, quelle che non ci piacciono. E in questo senso credo che la risposta più logica e lineare sia legata all'evoluzione e alla sopravvivenza di una specie. Questo, senza nulla togliere alla possibilità di una "Causa Prima". Quanto alla comparsa dall'uomo, se unisci tutti gli elementi delle scoperte scientifiche ne viene fuori un mosaico dal messaggio inequivocabile: abbiamo ben più di seimila anni.

      Elimina
    4. Credo che Ali di Pietra si basi piu che altro su ciò in cui vuole credere, che sente dentro, che i fatti reali, quindi impossibile poter dialogare in modo logico e costruttivo con chi non accetta le cose ovvie per amore della sua convinzione.
      Mi spiace dirlo, ma si trata di persone che ormai hanno tutte le risposte dentro di se, risposte preconfezionate, e da li non si muovono, dificile che lo facciano, destinati a non vedere oltre il loro naso, il loro mondo non va oltre!

      Elimina
    5. x Fabry: Eppure, essendoci passati anche noi per queste vie, a un certo punto è scattata quella molla che ci ha fatto capire, per ora Ali di Pietra cerca di rimanere fedele a quanto crede e desidera, ma già il fatto che venga a leggere e a farsi domande è un buon segno. Goccia dopo goccia l'acqua buca la roccia più dura.

      Elimina
    6. Lo spero per lui!! Comunque si e' vero, come ho gia' detto altre volte si ci sono, e ci siamo passati in tanti in questa strada difficile da abbandonare, ma non impossibile!!

      Elimina
  17. Roberto62 (o alidipietra) parli sconclusionato senza nè capo nè coda, proprio come una Torre di Guardia... ma come pensi che qualcuno dotato di intelligenza possa darti ragione?

    RispondiElimina
  18. Un Dio che in 6000 anni di storia documentata si è fatto conoscere da poche migliaia di persone, ha fatto scrivere per secoli in un libro (accessibile a pochi) che non vede l'ora di sterminare miliardi di peccatori, ridotti prima all'imperfezione ed alla sofferenza proprio da lui....

    RispondiElimina
  19. Ali di Pietra1 maggio 2016 23:54

    È un dato di fatto che l'universo c'è e non è possibile dimostrare un teorema che dimostri che Dio non esiste; se esiste un ordine ci deve essere una causa, non si scappa. Da un ordine inferiore non scaturisce un ordine superiore, visto che parliamo della vita .
    Ma se gli scienziati sono al margine della conoscenza del DNA, come possono giustificare un'evoluzione progressiva che si basa sull'interazione di miliardi di cellule che costituiscono un essere vivente?
    Cosa produce solo avere un gene difettoso nel DNA umano? Malattie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cosa dici? Guarda che nel mondo reale non funziona "dimostrami che NON esiste", sei TU che devi dimostrare che una cosa esiste.
      Potrei allora dirti: dimostrami che gli unicorni non esistono.
      Ma che ragionamenti fai?
      Ti sfugge ancora il senso dell'argomento, di cui fai tutto un pastrocchio stile WT: l'evoluzione E' un fatto reale, su questo non si scappa, ti piaccia o no. L'evoluzione non spiega l'origine dell'universo, l'evoluzione spiega come la vita si sia evoluta su questo pianeta, dal brodo primordiale. Punto.
      Ordine superiore, ordine inferiore, margini della conoscenza, non possono spiegare, gene difettoso esistono solo nella tua mente.

      Elimina
    2. Ali di Pietra mi spieghi perche da quello che dal punto di vista umano, secondo la nostra concezione e' un ordine deve esserci una causa dio come la intendono tanti, le religioni ecc? Ma dio stesso quello in cui credi per come viene concepito da te e da tanti altri, si lui stesso secondo la vostra concezione non racchiude un ordine? quindi secondo il tuo pensiero, la tua logica anche dietro questo dio ci deve essere un altro che lo ha creato, da qui non si scappa!! O mi vorrai dire che questa regola vale solo per quello che fa piacere a te?
      Dai per favore, si maturo, e ragionevole, che poi qui si stava parlando di evoluzione, e non della scintilla, dove diventa arduo dare delle risposte, accontentati di ciò che si puo misurare, e puoi studiare, e osservare con fatti reali, e con sostegno scientifico, tutto il resto sono solo ipotesi, e nostre fantasie!!

      Elimina
  20. Ho fatto un salto su JW.ORG sul tema "Creazione o evoluzione? Parte 2" e sono sempre più convinto della loro malafede. La domanda furbetta è:"Rifletti: Se gli scienziati, che dovrebbero essere gli esperti in materia, non riescono a mettersi d’accordo sull’evoluzione, c’è qualcosa di male se tu metti in dubbio questa teoria?" Ora, il modo disonesto di presentare la domanda, è mettere sullo stesso piano gli scienziati che non sono d'accordo sulle modalità e sulle strade che ha preso l'evoluzione, con lo studente che la mette in dubbio, nel senso che non ci crede, non è vera. Poi dopo tanti anni continuano a usare le frasi che l'uomo si è evoluto dalle sciemmie, quando su ogni libro di scuola è scritto che uomo e scimmie discendono dallo stesso antenato. E poi i soliti ragionamenti senza mai fornire una prova, che dimostri la creazione. Un altra perla di saggezza sul tema che ogni casa ha un costruttore, è quando citano la domanda "Se qualcuno dice: “Ma se tutto è stato creato, chi ha creato il Creatore?” Bene come rispondono?
    "Potresti rispondere: “Il fatto che non comprendiamo tutto sul Creatore non significa che non esiste"
    NON E' UNA RISPOSTA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora, bisognerebbe dire a chi scrive 'ste vaccate, vale anche il ragionamento: "Il fatto che TU non comprenda l'evoluzione o sia IGNORANTE non significa che non sia un fatto scientifico".

      Elimina
  21. E' illogico accettare una causa prima per spiegare la seconda, perche la domanda poi la si pone per quella che e' considerata la causa prima, e si va all'infinito.
    La wts dice: “Il fatto che non comprendiamo tutto sul Creatore non significa che non esiste", ma la stessa regole vale anche anche per il secondo, ossia quello che vuoi spiegare come creazione!! Io credo comunque che nella wts ci sia molta malafede, perche non credo che siano cosi stupidi da non capire queste cose elementari!! Mi spiace solo per quei poveretti che vengono adescati e tenuti prigionieri nella loro ragnatela!

    RispondiElimina
  22. L errore grosso è il credere che la Bibbia dia spiegazione a tutto ...cosa assolutamente non vera ...se la stessa WT dice che non conosciamo tutto del Creatore ...be è come se dicessero a loro stessi, che la Bibbia è un libro incompleto e che del vero DIO e del suo proposito conosciamo solo dei dettagli.....( e pure inesatti )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre che la Bibbia sia quello che dice di essere...

      Elimina
    2. Credo che se la bibbia fosse quello che dice di essere, sarebbe evidente, non saremo qui a farci questa domanda e tante altre!

      Elimina